psicologisistemici

Mito: i plusdotati non hanno bisogno di aiuto, possono fare tutto da soli

E’ diffusa l’idea che i plusdotati abbiano qualcosa in “più” e pertanto non necessitino mai di aiuto.  Guardare alla plusdotazione solo come “quantità” (quoziente intellettivo, voti, risultati…) non tiene conto di una serie di aspetti che ne aiutano a descrivere la complessità: come va con l’organizzazione? L’autonomia? La gestione del tempo? Le relazioni con i.

MITO: I plusdotati sono un gruppo omogeneo

C’è chi pensa che i plusdotati siano tutti uguali, o almeno molto simili tra loro.  Ma ciò che identifica la plusdotazione è una sorta di approccio alla visione del mondo. Un modo per riorganizzare la percezione di ciò che si osserva o che accade. Il resto è l’individuo.  Sicuramente ci sono tratti generali che accomunano.

CHI HA PAURA DELLE EMOZIONI?

Nei corridoi delle scuole… Alcuni giorni fa, nel corridoio di una scuola superiore di Milano, mi sono passate accanto due ragazze di sedici anni che canticchiavano un ritornello. E’ stato subito un tuffo nel passato.  Era proprio il 1996 quando probabilmente anche io, in un corridoio del tutto simile, canticchiavo la stessa canzone.  Incuriosito ho.

ANTICIPO SCOLASTICO

Quando scegliere l’anticipo scolastico. Andare a scuola prima del tempo è un bene o accelerare le tappe può interferire con un sano sviluppo cognitivo ed emotivo? L’anticipo scolastico è stato introdotto con la legge 53/2003.  Permette ai bambini nati entro il 30 aprile dell’anno scolastico di riferimento di essere iscritti in prima. I prerequisiti cognitivi. Ogni.

BULLISMO

Una definizione Quella particolare forma di violenza definita come “sistematico abuso di potere, dominio continuo e ripetuto, teso ad intimidire, manipolare o ferire un’altra persona“. Chi riguarda? É un problema che interessa la maggior parte dei sistemi educativi europei e coinvolge gli studenti di tutte le età e di ogni ambiente sociale. Come riconoscerlo? Non.

IL SUCCESSO SCOLASTICO

Qualche anno fa… …spinto dalla necessità di intraprendere un’attività sportiva, ho iniziato a correre. Così, dopo aver acquistato un paio di scarpe (che credevo…) adatte, puntata la sveglia la mattino presto, giorno dopo giorno ho comunicato ad approcciare questa disciplina. Nel tempo però mi sono accorto di un particolare che è emerso non essere assolutamente.

IL RUOLO DELLA SCUOLA NELLA SCELTA SCOLASTICA DEGLI ALUNNI

La scelta della scuola. La scelta del percorso scolastico da seguire alla fine della scuola secondaria di primo grado è un momento complesso.  Coinvolge molti attori: i singoli ragazzi, il gruppo classe, le loro famiglie e tutti gli insegnanti. Si inserisce in una fase del ciclo di vita particolare. Il compito evolutivo fondamentale che l’adolescente si.

NON CHIAMATELO “MAMMO”

Se siete genitori attenti avrete certamente notato la presenza di un numero sempre maggiore di papà in occasione di colloqui scolastici, visite dal pediatra, vaccinazioni, ecc… Che stia accadendo qualcosa? Permettetemi di partire dal passato, senza arrivare ad Adamo ed Eva, ma di ripercorrere una brevissima e laconosa storia del ruolo del padre dal ‘900.

GENDER

Da qualche tempo, sulle pagine dei giornali e su internet si sta svolgendo una grande discussione su una presunta “teoria del gender”, dalle caratteristiche assai confuse e che sembra generare molta preoccupazione nelle persone ed in alcune istituzioni. E’ disponibile una guida orientativa a cura di Federico Ferrari, Enrico M. Ragaglia e Paolo Rigliano che.